venerdì 10 ottobre 2014

POLPETTONE ARROTOLATO CON MORTADELLA, ZUCCHINA, UVA

Un saporito polpettone autunnale, insaporito all'agrodolce, con una base di verdure limone e uva bianca dolce, l'Albana.

testo e immagini di ivanasetti
1. Ingredienti

300  g  macinato misto, composto da  100 g suino, 200 g bovino
1       uovo di faraona, cioè molto piccolo
un po' di latte per ammorbidire l'impasto

 2. Per condire la carne, macinare nel tritatutto:

50  g  di parmigiano reggiano
4 fette biscottate
1  spicchio d'aglio grosso
1  gambo di sedano
pochi aghi di rosmarino, erba cipollina,
sale, pepe e noce moscata

 3. Per la farcia:
100  g  mortadella a fette sottili
zucchina verde a fettine sbieche, passate al MW per due minuti a 700W

Mescolare bene gli ingredienti del punto 1. al trito  del condimento punto 2.
Far riposare alcune ore in frigo, per insaporirlo meglio e per rassodarlo, per  poterlo  stendere a rettangolo per meno di un cm.

 Posare sul rettangolo le fette di zucchina, coprire con la mortadella, e, aiutandosi con la carta da forno bagnata, arrotolare non lento, chiudere bene gli estremi, ripiegandoli.
Oliare un po', fare una base con pezzetti di zucchina, sedano, due fettine di  limone, pomodori datteri, un bicchiere di acini di Albana dolce.
In

In forno a 180°C ventilato per circa un'ora...si può passare il fondo di cottura, aggiungendo succo d'uva, per chi piace, ispessire la salsa con due cucchiaini di farina sciolti nel succo.
 

Srotolarlo nel tegame, sfilando la carta
Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.

martedì 7 ottobre 2014

TORTA DI MELE...L'AUTUNNO E' ARRIVATO, I FRUTTI ABBONDANO...LA MELA E' UNA DELLE REGINE!!!

Le mele che mi portano sono sempre benvenute in casa mia, oltre ai dolci, all'abbinamento con certe carni, o la cottura al forno, sono il mio "viatico" verso  Morfeo, ed è efficacissimo!
Stavolta una  torta un po' diversa, ma procedimento solito...

testo e immagini di ivanasetti
 Montare 
100  g burro  morbido con
4 e 1/2 cucchai di zucchero
aggiungere uno alla volta
 3    uova grandi
si ottiene una crema molto soffice e gonfia

 Sbucciare 
3  grosse mele, di circa 280 g ciascuna
tagliare a dadini due mele e la terza va detorsolata, serve per la decorazione con fette spesse
irrorarle con succo di limone
Alla crema di burro, zucchero e uova, va mescolata, sempre con le fruste elettriche
250  g  farina 00, con una bustina di lievito per dolci e scorza limone grattugiata, alternando con latte, circa un biccchiere, l'impasto è morbido, non liquido
Si possono usare altri liquidi, come succo di arancia.
Incorporare i dadi di mela insaporiti con un cucchiaino di cannellae un po' di zucchero 
 versare la crema sulla carta da forno già sistemata in uno stampo di 28 cm di diametro, aggiustarvi le fette di mele tutto attorno e una al centro e pigiare leggermente per fare uscire dal foro un po' della crema, cospargere con il rimanente zucchero, che in totale era di sei cucchiai colmi
 Cuocere in forno ventilato a 160° C per un'ora

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.

giovedì 2 ottobre 2014

CREVALCORE, SCUOLA MEDIA "MARCO POLO", NUOVA, MODERNA, ACCOGLIENTE E FUNZIONALE

Inaugurazione della scuola secondaria "Marco Polo", sabato 13.09.2014...un appuntamento importante per Crevalcore, per il presente e il futuro dei nostri giovani, e per un positivo esito della ricostruzione dopo il sisma del maggio 2012.
La priorità nei progetti della ricostruzione è stata rivolta appunto al polo scolastico di Crevalcore, che da due anni  è accolto da strutture provvisorie, che diversi disagi hanno significato per gli alunni e il corpo docente...ma la  pronta risposta con la ricostruzione dell'edificio originale ci ha regalato appunto la grande gioia e soddisfazione dell'inaugurazione, proprio a un paio si giorni dall'inizio del nuovo anno scolastico...

testo e immagini di ivanasetti


 I discorsi, le dichiarazioni, le promesse, l'esposizione dei dati...l'entusiasmo della gente...






Il corridoio dalla luce soffusa, in toni azzurro-bianco-grigio accoglie l'entusiasmo della speranza nel futuro...il cammino verso il futuro, simbolico gruppetto delle tre generazioni, verso un futuro più sereno
La visita alle aule è piacevole, un profumo di pulito, di nuovo, di sicuro...si spera che questo significhi davvero concreta sicurezza, responsabile presa di coscienza, che la scuola sia nell'edificio che come istituzione  è una cosa seria, e tutti dobbiamo ricostruirla migliore, fuori e dentro di noi












tante biciclette colorate percorrono le vie per raggiungere la scola media "MARCO POLO", oltre la paura, l'insicurezza, il disagio verso la normalità!

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.



lunedì 29 settembre 2014

PANE A GHIRLANDA CON PANCETTA E FORMAGGI E PIZZA ...

Avevamo voglia di pizza...ma per due mi sembrava tempo sprecato solo per una lastra da forno, così ho pensato al pane...e guardando, come mia abitudine, in frigo per ispirarmi, ho realizzato un pane "speciale" come lo chiamo io in famiglia, quando presento le mie fantasie panificatorie...sperando che mi vada bene!
In frigo ho formaggi e un avanzo di pancetta coppata affettata fine, che è ottima anche nelle focacce nostrane da forno, il così detto gnocco...

testo e immagini di ivanasetti
Ho cominciato la mattina:

700  g  farina 0
1  bustina di lievito di birra secco, MF,
2  cuccchiaini di zucchero
2  cucchiaini di sale
350  g  circa di acqua tiepida
40  g  olio extravergine
 Mescolare farina e ingredienti secchi nel Robot
versare dal bocchettone l'acqua e l'olio

A bassa velocità, 4 nel braun, impasto finché non è liscia, per non surriscaldare il motore fermarsi spesso
A mano continuare a lavorare l'impasto che è sodo, o pasta dura...
Metto l'impasto in una ciotola grande  che avvolgo in teli morbidi e metto nella lavastoviglie a lievitare...la lavastoviglie è l'elettrodomestico che non viene toccato da nessuno, così non rovino la lievitazione, per circa sette ore.

Per confezionare il pane uso 2 terzi dell'impasto, 2 terzo per la pizza, per una teglia molto grande da forno100  g  pancetta circa
Stendo la pasta in un largo disco che cerco di modificare a rettangolo,
 
vi sistemo le fette di pancetta coppata strappata a fiocchetti
e sopra
una mozzarella a pezzetti
2-3 fette di  di sottilette di qualità, a pezzetti

La farcitura non è abbondante, si può mettere più salume.
Arrotolo la sfoglia a cilindro abbastanza lungo da chiudere ad anello in una teglia di alluminio di 28 cm di diametro
Spennello con olio e pochissima acqua e infiocchetto con ciuffetti di aghi di rosmarino
Ancora circa un'ora di lievitazione
 Cottura 50 minuti a 195 °C per i primi 15 minuti, abbassare  a 155°-160° per altri 30-35 minuti
E' ottimo, croccante!
Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported License.